• Le richieste di analisi dovranno pervenire al Laboratorio di Microscopia Elettronica (LME) tramite richiesta scritta inviata in formato cartaceo o tramite email al Responsabile Scientifico ed al Responsabile Tecnico. La stessa procedura dovrà essere seguita per eventuali richieste di offerte.
  • I campioni per le prove dovranno pervenire alla sede del LME in contenitori opportuni, ben chiusi, facilmente identificabili e franco di ogni spesa.
  • Il laboratorio non risponde dei materiali non recapitati presso la sua sede e di deterioramenti avvenuti prima della loro consegna.
  • Le richieste di analisi per campioni contenenti amianto dovranno indicare il luogo e la data di prelievo o campionamento e, nel caso di fibre aerodisperse, il volume in litri di aria campionata.
  • Il tempo necessario per l’esecuzione delle prove e delle analisi è funzione del numero di campioni da analizzare: da uno a cinque campioni non meno di tre giorni lavorativi dall’arrivo dei campioni in laboratorio. Per un numero maggiore di campioni verranno presi accordi al momento della richiesta.
  • Il rapporto di prova (contenente il risultato della analisi effettuate) verrà anticipato tramite email o fax, mentre il rapporto firmato in originale sarà spedito contestualmente alla fattura nei tempi necessari alla nostra Amministrazione per evadere la pratica.
  • Il materiale da sottoporre ad analisi è, e resta di proprietà del Committente. Al termine delle prove tale materiale verrà conservato per anni uno e dopo tale periodo sarà smaltito. Il Committente dovrà, se lo desidera, provvedere a sue spese al ritiro del materiale entro questo periodo.

Per i costi dettagliati delle prove di analisi, modalità di pagamento e ulteriori termini si rimanda al Sito web del Laboratorio di Microscopia Elettronica www.chimica.unige.it/microscopia