Gabriele Cacciamani

Gabriele Cacciamani

Professore Associato


(+39)010 353 6152/6130
cacciamani@chimica.unige.it

Compiti didattici

  • Chimica Inorganica dello Stato Solido (8 CFU - laurea specialistica in Scienze Chimiche)
  • Chimica (6 CFU - laurea in Fisica)

Orario di ricevimento

  • Sempre, su appuntamento.

Cariche varie

  • Membro della Giunta del Dipartimento

Calendario degli esami

  • Chimica (6 CFU) per Laurea triennale in Fisica: esmi il 14/1/2010, 11/2/2010, 21/6/2010, 12/7/2010 e 6/9/2010, sempre alle ore 9.30.
  • Chimica Inorganica dello Stato Solido (8 CFU) per Laurea specialistica in Chimica: esami il 25/1/2010, 22/2/2010, 15/6/2010, 13/7/2010, 7/9/2010 (orario da concordare)

Curriculum

Professore Associato nel settore disciplinare CHIM03 (Chimica Generale ed Inorganica) dal 1998, ha conseguito la Laurea in Fisica nel 1982, il Dottorato di Ricerca in Chimica nel 1986 e una Specializzazione in Scienza dei Materiali nel 1990. Membro dell'Editorial Board delle riviste internazionali “CALPHAD, Computer Coupling of Phase Diagrams and Thermochemistry” e "Intermetallics" nonché della serie di monografie "Landolt-Börnstein Numerical Data and Functional Relationships in Science and Technology - Ternary Alloy Systems Phase Diagrams, Crystallographic and Thermodynamic Data". Referee per diverse riviste internazionali. Rappresentante italiano nell’ APDIC (Alloy Phase Diagram International Commission), membro della Società Chimica Italiana (SCI) e della American Society for Materials (ASM). Rappresentate italiano nel Management Committee del progetto europeo COST 535 “Thermodynamics of Alloyed Aluminides” (2004-2007). Responsabile locale di progetti PRIN (2004-2005). Autore di oltre 60 articoli su riviste internazionali nonché di diversi contributi ad opere monografiche su diagrammi di stato di leghe ternarie. L'attività di ricerca, iniziata nel 1982, comprende: - la modellizzazione termodinamica e previsione di equilibri di fase (metodo CALPHAD) in sistemi di leghe a due o più componenti con particolare riguardo a leghe di alluminio, magnesio e terre rare; - lo studio sperimentale di equilibri di fase in materiali metallici e la determinazione di diagrammi di stato di sistemi di leghe a due o più componenti; - lo studio sperimentale di proprietà termodinamiche di fasi intermetalliche (inclusa la progettazione e costruzione di apparecchiature calorimetriche); - la pubblicazione di reviews sulla revisione critica di equilibri di fase e proprietà costituzionali di sistemi di leghe binarie e ternarie.


Link esterni